IL NOSTRO INCONTRO CON IL WOLF MAN HERR WERNER FREUND

sabato 17 marzo 2012

UN PASTORE DELL'ASIA CENTRALE PER PET THERAPY PERSONALE

PET THERAPY PERSONALE


La vita di tutti i giorni a volte ci mette a dura prova.
Le nostre emozioni vengono percepite dai nostri cani, ancor prima di tutti gli altri.
Anche se facciamo finta di nulla, loro ci hanno già letto, non possiamo ingannarli, loro ci sentono molto bene... 


Anche per me le giornate non sono tutte uguali ... e miei amici cani, mi danno risposte diverse a seconda del mio stato d'animo.
Noto nel Pastore dell'Asia Centrale una totale calma che non passa inosservata.
Kira è una cucciola molto dolce, il suo saluto è particolare, fatto di uggiolii, strofinamenti e piccoli salti, che non si può non fermarsi a guardarla.
Nei nostri pomeriggi mi ritaglio sempre un momento per le coccole e devo dire che è un piacere reciproco.
Il suo abbandonarsi a me, mi porta a una tranquillità interiore, ascoltare il suo respiro, accarezzare il suo manto morbido mi procura un piacere che definirei Zen...
A questo punto, penso alla Pet Therapy .. il cane, il nostro cane, è veramente leale con noi stessi, tanto da condurci alla pazienza, alla calma, alla pace e alla serenità...tutto sta a noi trovare il tempo ad ascoltarlo.


In questo video potete vedere Kira abbandonarsi a me, ma se osservate bene, non è tanto lei abbandonata a me ma io a lei...
In queste occasioni io ne traggo veramente beneficio. 
Non ho mai avuto cani che mi trasmettessero questa calma interiore è veramente una bellissima sensazione. 
Da provare... 










Foto e Video Autore: Katia Verza
Materiale Coperto da Copyright

venerdì 16 marzo 2012

FOTOGRAFANDO KIRA....


Kira cresce...
ogni giorno diventa sempre di più una bellissima cagnolona affidabile,
 dolcissima e fedele compagna.
Molto tollerante con i bambini....
Va per i 5 mesi...
Inizia avere una buona risposta anche per la guardia segnalando 
con sicurezza le variazioni ambientali che la circondano.

Chi fosse interessato a Kira può scrivere a 













Foto Autore: Katia Verza
Materiale coperto da COPYRIGHT
VIETATO qualsiasi tipo di utilizzo senza l'esplicito consenso da parte dell'Autore e la citazione dello stesso.

giovedì 15 marzo 2012

DUE MODI DIVERSI DI INTERAGIRE: PASTORE ASIA CENTRALE - CANE LUPO CECOSLOVACCO



In questa settimana ho avuto modo di riflettere su un altro aspetto del comportamento del Pastore dell'Asia Centrale.
Molti mi chiedono come è il mio rapporto con i CLC.
Devo fare una premessa prima di entrare nell'argomento.
Io non vivo i miei cani, divisi da recinzioni, io vivo i miei cani in branco, ovvero liberi di muoversi, liberi di gestirsi la loro gerarchia, con a capo sempre la mia figura.
Mantenere una Leadership allo stesso regime a volte non è facile, basta una  minima variazione nei miei modi di interagire, oppure un leggero distacco che loro iniziano a rivalutarmi e a rivalutare la gerarchia generale.
Ad esempio io non posso sdraiarmi in mezzo a loro, arriverebbero inizierebbero a farmi le feste ma ad un certo punto cercherebbero di sottomettermi.
I CLC sono molto fisici, il loro affetto è fatto di gioco con la bocca, spintoni, appoggi.


C'è da fare un'altra considerazione il rapporto che si crea tra una singola  persona e un singolo soggetto di CLC è molto diverso da quello che si potrebbe creare con più soggetti, ma comunque rimarrebbe molto fisico, anche se non pronunciato come quello descritto sopra.


Sto testando Kira su questo aspetto e noto una abissale differenza, tra il suo comportamento e quello dei miei soggetti.
Nel caso io mi mettessi a terra e simulassi un pianto, lei accorrerebbe immediatamente, mettendosi accanto a me, facendomi sentire con il suo corpo la sua presenza ma senza soverchiarmi, senza essere pesante nei movimenti, ma utilizzando una dolcezza inimmaginabile. Da lei ho percepito la Protezione.


Vi lascio un paio di video, noterete che i CLC arrivano di gran corsa, si accertano del mio stato, ma poi riprendono le loro attività, mentre Kira il Pastore dell'Asia Centrale rimane al mio fianco dandomi protezione.


Due modi completamente diversi di interagire dati dalla diversa natura dei soggetti.








Video Autore: Katia Verza
Materiale COPERTO da COPYRIHGT

lunedì 12 marzo 2012

MUOVERSI BENE PER NON MORIRE... ESPERIENZA CON I LUPI ...

Vi lascio l'ultimo video di Ezio da visionare.
La sua interazione con i Lupi di Shaun Ellis.
Vi consiglio prima di guardarlo di leggere il suo ARTICOLO .

In attesa del nostro viaggio al The Wolf Centre vi auguro buona visione... 

Katia Verza






Autore Video: Ezio Maria Romano
WWW.CANIDAGUARDIA.COM 
WWW.SIKURT.IT 

venerdì 9 marzo 2012

PASTORE ASIA CENTRALE... TEMIBILE GUARDIANO QUANTO AFFETTUOSO COMPAGNO

PASTORE ASIA CENTRALE
tanto temibile con gli estrani 
tanto affettuoso con il proprio padrone...





Video Autore: Katia Verza
Materiale coperto COPYRIGHT

giovedì 8 marzo 2012

UN ESPERIENZA CHE DOVREBBE FAR RIFLETTERE... ASPETTANDO IL VIAGGIO AL THE WOLF CENTRE DI SHAUN ELLIS


Aspettando il Viaggio in Inghilterra presso il centro 
The WolF Centre di Shaun Ellis
vi lascio al racconto di Ezio Maria Romano
Le sue sensazioni prima di entrare nella gabbia dei Lupi.

Leggete e riflettete sull'importanza di quanto scritto.
Lavorare con animali selvatici non è un GIOCO.

Buona lettura 
Katia Verza

Per leggere l'articolo cliccare QUI


Autore Foto: Ezio Maria Romano




Materiale coperto da COPYRIGHT

mercoledì 7 marzo 2012

ALTRE CONSIDERAZIONI...SUL PASTORE DELL'ASIA CENTRALE




Le mie esperienze con i cani sono legate alla mia attività di Educatore Cinofilo e proprietario di Lupi Cecoslovacchi  e un Pastore Biellese (razza di cui stanno fissando i caratteri).
Ho sempre pensato che i Cani da Pastore quelli adibiti alla protezione,  fossero cani indipendenti che vivevano tranquillamente ai margini dei loro confini a far la guardia al loro territorio, senza dipendere troppo dall'uomo.
Ripenso al modo che hanno i miei cani, di interagire con me.
Il Lupo Cecoslovacco è un animale che ama il branco, ma anche su questo punto sto osservando una sfumatura che fino ad oggi non avevo ben chiara.
La loro interazione con me, cambia molto dal periodo astrale in cui la femmina si trova.
Nei periodi dell'Estro, i maschi diventano ancor più materiali, comunicando tanto con la bocca, saltando addosso facendo sentire tutto il loro peso. La loro eccitazione si sente, i loro sguardi cambiano, la loro modulazione del respiro e della voce, diventa più marcata.
Mentre nei periodi dell'anestro, diventano molto più pacati e tranquilli, ma in entrambi i casi, sono sempre loro che se lasciati liberi di decidere, che scelgono il momento per rafforzare e consolidare l'unione con l'uomo.
Se in un pomeriggio tranquillo mi trovassi in giardino con loro, mi terrebbero sempre sotto controllo, non perdendomi mai di vista, venendo a controllare ogni movimento sospetto o nuovo.
Mentre la compagnia di Ambra il Pastore da conduzione è un pò più attiva.

In questo periodo sto osservando molto Kira.
Con oggi Kira è con noi da tre settimane.
Kira ogni giorno che passa mi propone nuovi comportamenti, alcuni dettati oramai dalla confidenza del territorio in cui lei si muove con tranquillità, ma anche da altri dettati dalla sua crescita.

Questa mattina mentre cercavo di sistemare il giardino ho notato la compagnia di Kira, seguendomi in ogni mai operazione di giardinaggio.
Non nego che mi sono messa anche a giocare con lei con un legnetto, pensando a certi cani che frequentano il mio campo, il comando lascia è sempre una guerra, mentre lei sempre molto dolce appena mi avvicino al gioco che tiene in bocca me lo deposita in mano con un delicatezza estrema.
Rispettosa e fiduciosa, che glielo si rilanci.
Ma la cosa che mi ha davvero rapito di questa razza è la voglia di contatto che ha verso il suo padrone.
Ho sempre erroneamente pensato che i cani da Pastore (guardia territorio) fossero animali indipendenti, non bisognosi di quel contatto di cui noi, molto spesso non possiamo farne a meno.

Da venti giorni a questa parte, non c'è mattina che lei non mi saluti con almeno una decina di minuti di feste, leccate, salti vari.
Scopro con grande piacere la sua voglia di interazione, lei si siede sui miei piedi e si abbandona con la schiena sulle mie gambe e quel punto io  non resisto.
Anche i vocalizzi, sono stranissimi, quasi dei piccoli grugniti e per questo motivo l'ho battezzata "La mia Grugnolona".
La devozione che lei manifesta nei miei confronti è veramente strana. Abituata a tutt'altro tipo di relazione (quello dei CLC)  mi lascia piacevolmente rapita.

Forse quanto scritto può sembrare banale, quasi scontato, la mia esperienza con il Pastore dell'Asia Centrale a parte le grandi letture gli scambi di opinione con il suo allevatore Il Tukmeno, ha avuto inizio con lei .. Kira.
A questo punto, credo sempre più fermamente che se si voglia conoscere una razza, occorra viverla e non soltanto leggerla o guardarla in esposizione.
La sua voglia di interagire con l'uomo la porta a essere quello che lei poi diventerà cioè un BUON CANE da GUARDIA, cosa che già sta iniziando a fare.
Ed ecco che spicca l'Affidabilità di questa bellissima cagnolona bianca e nera, decisa alla cancellata e affettuosa con il suo compagno bipede...

Katia Verza



venerdì 2 marzo 2012

CONOSCIAMO IL MONDO...

Il lavoro su Kira continua.
Sto testando Kira in diversi ambienti e le risposte sono sempre positive.
Mi segue paziente, è curiosa propositiva verso le novità. Molto difficilmente mostra titubanza e quando ha un attimo di incertezza recupera quasi immediatamente mettendo al primo posta la curiosità.
Non dimentichiamo che la curiosità di un cane è fondamentale perchè lo spinge alla conoscenza e alle esperienze, arricchendo il suo bagaglio culturale.


Mentre il dialogo con i cuccioli è sempre molto moderato ed educativo quando serve. A tratti sembra una piccola adulta ma poi nel gioco si dimostra quello che lei è una adorabile cucciola... 


Ora vi lascio alle immagini.. 


Katia Verza 

















Foto Autore: Katia Verza Sulleormedellupo
Le immagini sono COPERTE da COPYRIGHT
VIETATO l'utilizzo intero o parziale senza l'Esplicito Consenso da parte dell'Autore e la citazione dello stesso.

GIOCANDO....

DEDICATO AD UN AMICO